LADYFEST ROMA 21_22_23_24 MAGGIO 2009

21_22_23_24 maggio 2009 – ROMA

Il primo Ladyfest e’ stato organizzato ad Olympia nel 2000. Da
allora si sono susseguiti  centinaia di Ladyfest in tutto il mondo: una
rete internazionale il cui nucleo concettuale condiviso è la promozione
dell’arte indipendente, la decostruzione di modelli imposti e
restrittivi, la rivalutazione del corpo e della sessualità come
sperimentazione nelle sue infinite forme, in una prospettiva queer,
antirazzista, transgender e femminista.

Leggi anche "The Lady is fickle"

Il Ladyfest romano è un festival "do it yourself" e no-profit che si
svolgerà in maniera itinerante con workshop, mostre, concerti, djset,
teatro, proiezioni video, installazioni e merchandising di
autoproduzioni.

 

Per info e programma dettagliato visitare il sito:

http://ladyfest-roma.noblogs.org/

Posted in Appuntamenti | Comments Off

corpinegati presenta: sabato 21 marzo “Verona Caput Fasci”

*** Spettacolo teatrale ****

*** Verona Caput Fasci ***

Sabato 21 marzo 2009, ore 21.30

Cafè Liber – corso Vercelli 2, Torino

 
Ingresso gratuito.

All’interno del ciclo di incontri "Corpi negati: percorsi e storie di quotidianità", lo Spazio Unilotta in collaborazione con il
coordinamento Facciamo Breccia Torino e  il Circolo di cultura
Gay Lesbica Bisessuale
Transgender Maurice presenta sabato 21 marzo 2009 alle ore 22,00 presso
il Cafè Liber in corso Vercelli 2 a Torino lo spettacolo teatrale “Verona Caput Fasci” scritto da Elena Vanni ed Elio Germano, interpretato da Elena Vanni e Raimondo Brandi.


Il 14 luglio 1995 il Consiglio Comunale di Verona, approvava la mozione
335, valida ancora oggi, che rigettava la Risoluzione di Strasburgo che
raccomanda agli Stati membri dell’Unione Europea la tutela e la promozione dei diritti delle persone Gay, Lesbiche, Bisessuali e Trans.
Lo spettacolo ripercorre i lungi mesi di dibattito in consiglio
comunale nel corso dei quali, dai banchi del governo cittadino di destra, emerse
in tutta la sua violenza l’ideologia sessista e omofoba che portò alla votazione della mozione 335 e alla dichiarazione dell’omosessualità
come “contro natura”.

Sarà presente, portando la propria testimonianza, Gianni Zardini, attivista del Circolo Pink Gay Lesbiche Transessuali Bisessuali Eterosessuali  Diritti Umani e Cittadinanza Verona, protagonista delle vicende veronesi.

"I gay se vogliono dei diritti devono cedere i loro attributi alla
chirurgia per la tranquillità di tutti… bisogna farli capponi…”
(Bertozzo – consigliere comunale della Lega Nord durante la discussione

della mozione 335 a Verona).

corpinegati@inventati.org
http://corpinegati.noblogs.org

Posted in Appuntamenti | Comments Off

terzo incontro corpinegati: Porpora Marcasciano presenta “Favolose Narranti”

Favolose Narranti.
Storie di transessuali

Venerdì 27 febbraio 2009 lo Spazio Unilotta, in collaborazione con il coordinamento Facciamo Breccia Torino e il circolo di cultura Gay, Lesbica, Bisessuale e Transgender Maurice, all’interno del ciclo di incontri "Corpi negati: percorsi e storie di quotidianità" presenta:


alle ore 18
presso il Circolo GLBT Maurice
via della Basilica 3, Torino
il libro “Favolose Narranti. Storie di transessuali

(Porpora Marcasciano, Manifesto Libri editore, 2008)
.

Sarà presente l’autrice Porpora Marcasciano, scrittrice, sociologa e vicepresidentessa del Movimento Identità Transessuale. Presenta l’incontro Christian Ballarin del Gruppo Transessuali Luna.

A seguire aperitivo di autofinanziamento

"Noi trans siamo migranti in tutti i sensi, migranti di genere e in genere, verso un corpo piu’ nostro, verso un paese piu’ familiare, verso una terra meno ostile.”

Lo Spazio Unilotta, all’interno del ciclo di incontri "Corpi negati: percorsi e storie di quotidianità", presenta venerdì 27 febbraio 2009 alle ore 18 presso il Circolo GLBT Maurice (via della Basilica 3/5, Torino) l’ultimo libro di Porpora Marcasciano "Favolose Narranti. Storie di transessuali(Manifesto Libri editore, 2008). Il libro ricostruisce attraverso il racconto e le testimonianze l’esperienza transessuale nel nostro paese, il suo mutare nel tempo, ma soprattutto l’emergere del fenomeno transessuale nella sua odierna complessità. Ai racconti delle protagoniste che ci offrono un’immagine nitida della realtà transessuale in Italia facendone emergere i risvolti umani, sociali, psicologici e politici si affiancano gli interventi di alcuni testimoni privilegiati (Andrea Morniroli, Paolo Valerio, Simone Cangelosi, Renato Busarello e Nerina Milletti) che affrontano i principali nodi problematici dell’esperienza trans: il rapporto con il mondo gay, con il femminismo e il lesbismo, con i servizi e l’inserimento sociale e lavorativo, con lo spettacolo, con la scienza e la medicina. Un libro che smonta pregiudizi, semplificazioni e strumentalizzazioni politiche.

Porpora Marcasciano_Attivista del movimento gay-lesbico-trans e vicepresidentessa del MIT (Movimento Identità Transessuale). Laureata in Sociologia, lavora come operatrice e consulente nei progetti sulla prostituzione. Responsabile dello sportello CGIL per la difesa dei diritti sul lavoro delle persone transessuali. Cura il Centro di Documentazione del MIT. Ha effettuato numerose ricerche sulla realtà transessuale, ha pubblicato vari articoli e i libri "Tra le rose e le viole" (Manifesto Libri editore, 2002) e "Antologaia. Genere, sesso e cultura negli anni Settanta" (Il dito e la luna editore, 2007).

Christian Ballarin_Attivista del movimento gay-lesbico-bisessuale e trans e membro del Gruppo Transessuali Luna, portavoce del Torino Pride 2006 nonche’ critico e storico del cinema.

corpinegati@inventati.org

http://corpinegati.noblogs.org

Posted in Appuntamenti | Comments Off

Venerdi’ 30 gennaio 2009 – Prostituzione: diversi modi di vivere lo scambio fra sesso e denaro

*** Prostituzione: diversi modi di vivere lo scambio fra sesso e denaro. ***

Lo Spazio Unilotta,
all’interno del ciclo di incontri "Corpi negati: percorsi e
storie di quotidianità
", propone venerdi’ 30 gennaio 2009
alle ore 17,30 presso l’Universita’ degli Studi di Torino
(via
Sant’Ottavio 20) un approfondimento sul fenomeno della
prostituzione. Ad una relazione introduttiva sul fenomeno della
prostituzione tenuta da Daniela Danna, che interverrà
inquadrando le diverse posizioni politiche e le implicazioni del
Disegno di Legge n.1079 in materia di prostituzione presentato dal
Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna, seguirà la
testimonianza di Pia Covre, prostituta e militante del “Comitato
per i diritti civili delle prostitute”
.

Daniela Danna
Ricercatrice presso il
Dipartimento di Studi Sociali della facoltà di Scienze Politiche
dell’Università degli Studi di Milano è autrice e curatrice di
numerosi saggi tra cui Prostituzione e vita pubblica in quattro
capitali europee
(Roma, Carocci, 2006), Che cos’è la
prostituzione? Le quattro visioni del commercio del sesso

(Trieste, Asterio, 2004), Donne di mondo. Commercio del sesso e
controllo statale
(Milano, Eleuthera, 2004). Ha collaborato con
numerosi periodici tra cui Babilonia, Societies without Borders, Noi
donne, Avvenimenti, The Advocate
e Polis occupandosi di
rapporti tra i sessi/generi ed in particolar
modo indagando i riflessi sociali dell’idea giuridica di
uguaglianza tra uomini e donne, l’omogenitorialità, il lavoro
femminile, il lesbismo e la prostituzione.
http://www.danieladanna.it/

Pia Covre
Prostituta ed attivista italiana. Spesso
intervistata da giornalisti e ospite di programmi radiofonici e
televisivi e di convegni, Pia Covre è nota per la continua attività
di sostegno alle prostitute e di sensibilizzazione dell’opinione
pubblica e dei politici sui problemi correlati. Nel 1982 ha fondato
insieme a Carla Corso e ad altre colleghe il Comitato per i
diritti civili delle prostitute
(CDCP), al fine di dare aiuto
alle persone prostitute, e nel 1985 il giornale Lucciola. Nel
2004 il CDCP ha ottenuto l’iscrizione all’anagrafe delle ONLUS.
http://www.lucciole.org/

Il Comitato svolge attività culturali per orientare
scelte di politiche sociali finalizzate al miglioramento della
condizione di chi si prostituisce, per suscitare un dibattito per la
sensibilizzazione della società in generale volta al rispetto della
dignità e dei diritti delle/dei sex workers, per interventi
formativi per l’empowerment delle donne prostitute e migliorarne la
qualità di vita.

Per ulteriori informazioni:
Spazio Unilotta
Università degli Studi di Torino
via Sant’Ottavio 20
Torino
corpinegati@inventati.org

Posted in Appuntamenti | Comments Off

primo incontro corpi negati: femminicidio

Venerdì 5 dicembre 2008 ore 17

Aula 2 Palazzo Nuovo Torino

Femminicidio.
 Dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale.

Lo Spazio Unilotta in collaborazione con il coordinamento Sommosse di
 Torino
presenta Venerdì 5 dicembre 2008 alle ore 17 presso l’Aula 2
 dell’Università degli Studi di Torino in via Sant’Ottavio 20 il saggio
 "Femminicidio. Dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico
 internazionale" (Barbara Spinelli, Franco Angeli Edizioni, 2008), un
 approfondimento sul tema della violenza maschile contro le
donne e le
 lesbiche. Parteciperà all’incontro Barbara Spinelli, autrice del libro.
 Nel corso dell’incontro verranno inoltre proiettati estratti video dal
 documentario "Preguntas sin respuestas (Domande senza risposta)" di
 Rafael Montero (Messico, 2005). Ingresso gratuito.
 L’incontro è il primo appuntamento del ciclo "Corpi negati: percorsi e
 storie di quotidianità"
, dedicato al dibattito pubblico contemporaneo sul
 controllo e repressione dei corpi e sui percorsi di liberazione delle
 soggettività in programma da Dicembre 2008 a Maggio 2009 nelle aule di
 Palazzo Nuovo.

Per ulteriori informazioni: 

corpinegati@inventati.org
http://corpinegati.noblogs.org

Posted in Appuntamenti | Comments Off

Interviste

Ecco interviste ad alcune protagoniste di ladyfest: Continue reading

Posted in Leggere e Stampare | Comments Off

Bela Emerson e Lianne Hall

8 novembre @ cs 28 maggio (Rovato)

9 novembre @ Villa5 (Collegno)

 

              Lianne Hall                               Bela Emerson

Posted in Foto | Comments Off

CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SU DONNE E LESBICHE: 22-11 A ROMA

st1:*{behavior:url(#ieooui) }

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

MANIFESTAZIONE NAZIONALE
CONTRO LA VIOLENZA
MASCHILE SULLE DONNE
Corteo di donne autorganizzato

ROMA, 22 NOVEMBRE 2008 – P.zza della Repubblica, ore 14.00

INDECOROSE E LIBERE!

La violenza maschile è la prima causa di morte e di invalidità permanente
delle donne in Italia come nel resto del mondo. La violenza fa parte delle
nostre vite quotidiane e si esprime attraverso la negazione dei nostri
diritti, la violazione dei nostri corpi, il silenzio.
Un anno fa siamo scese in piazza in 150.000 donne, femministe e lesbiche
per dire NO alla VIOLENZA MASCHILE e ai tentativi di strumentalizzare la
violenza sulle donne da parte di governi e partiti, per legittimare
politiche securitarie e repressive. Torneremo in piazza anche questo anno
perché i governi cambiano ma le politiche restano uguali e, al giorno
d’oggi, peggiorano.
In un anno gli attacchi alla nostra  libertà e autodeterminazione sono
aumentati esponenzialmente, mettendo
in luce la deriva autoritaria, sessista, e razzista del nostro paese.
Ricordiamo il blitz della polizia al policlinico di Napoli per il presunto
aborto illegale, le aggressioni contro lesbiche, omosessuali e trans,
contro immigrate/i e cittadine/i di seconda generazione.
Violenza legittimata e incoraggiata da governi e sindaci-sceriffi che
vogliono imporre modelli di comportamento normalizzati in nome del
“decoro” e della “dignità” impedendoci di scegliere liberamente
come condurre le nostre vite.
La violenza maschile ha molte facce e una di queste è quella
istituzionale: vorrebbero risolvere la crisi economica e culturale che
stiamo vivendo smantellando lo stato sociale.
Per salvare le banche, rifinanziare le missioni militari all’estero e
militarizzare le nostre città, tagliano i fondi ai centri antiviolenza, ai
consultori e a tutti i servizi che garantiscono alle donne libertà, salute
e indipendenza.
Con la legge 133 tagliano i fondi alla scuola e all’università pubblica
per consegnare l’istruzione nelle mani dei privati,  determinando la fine
del diritto ad una istruzione gratuita e libera per tutte/i.
Con il decreto Gelmini, migliaia di insegnanti, maestre precarie, perdono
il posto di lavoro, e viene meno  un sistema educativo – il tempo pieno -
che sostiene le donne, consentendo loro una maggiore libertà di movimento
e autonomia.
L’obiettivo delle riforme del lavoro, della sanità, della scuola e
dell’università è di renderci sempre più precarie e meno garantite:
mogli e madri “rispettabili” rinchiuse nelle case, economicamente
dipendenti da un uomo, che lavorano gratuitamente per badare ad anziani e
bambini. Non pagheremo noi la vostra crisi!
Vogliamo reagire alla violenza fisica, psicologica, economica, normativa,
sociale e religiosa agita verso di noi, in famiglia e fuori, “solo”
perché siamo donne. Vogliamo dire basta al femminicidio.

SABATO 22 NOVEMBRE
SAREMO DI NUOVO IN PIAZZA COME FEMMINISTE E LESBICHE
PER RIBADIRE

con la stessa forza, radicalità e autonomia che la VIOLENZA MASCHILE
non
ha classe né confini, NASCE IN FAMIGLIA, all’interno delle mura
domestiche, e NON È UN PROBLEMA DI ORDINE PUBBLICO, MA E’ UN PROBLEMA
CULTURALE E POLITICO!

E AFFERMARE CHE

al disegno di legge Carfagna, che criminalizza le prostitute e impone
regole di condotta per tutte, che ci vuole dividere in buone e cattive, in
sante e puttane, in vittime e colpevoli, noi rispondiamo che SIAMO TUTTE
INDECOROSAMENTE LIBERE!
al decreto Gelmini che ci confeziona una scuola autoritaria e razzista, noi
rispondiamo che VOGLIAMO  TUTTE 5 IN CONDOTTA!
ai pacchetti sicurezza e alle norme xenofobe che ci vogliono distinguere in
cittadine/i con e senza diritti, rispondiamo che SIAMO TUTTE CITTADINE DEL
MONDO E ANDIAMO DOVE CI PARE!

Sommosse – Rete Nazionale di femministe e lesbiche
www.flat.noblogs.org

Posted in Appuntamenti | Comments Off

8-9 novembre 2008: hall/emerson tour!

hola girlzzz! siamo ancora qui!

ladyfest ospita due fantastiche musiciste da Brighton per due date del loro tour autunnale:

lianne hall: giovane
cantautrice dalla voce
che fa tremare le gambe. La sua musica ha il dolce-amaro del folk e nel
suo
cuore battono l’attitudine punk e d.i.y.

http://www.liannehall.com/

http://www.myspace.com/liannehall

bela emerson:suona il violoncello in maniera
originale,
passionale ed evocativa. L’andamento ipnotico della sua musica
raggiunge
l’apice  nei live, durante i quali i
pezzi musicali cambiano struttura modulati dall’improvvisazione e
dall’unicità
del momento.

http://cellobela.com/

http://www.myspace.com/belaemerson 

 

sabato 8 novembre saremo al c.s. 28 maggio di Rovato (bs) ore 22

e domenica 9 novembre a villa 5 a Collegno (to)  ore 21.30

(prima del concerto a villa5 sarà possibile cenare ad asylum prenotando qui: ladyfesttorino@grrlz.net)

Posted in Appuntamenti | Comments Off

Sommosse in festa

sommosse in festa

Posted in Appuntamenti | Comments Off